La storia

Gli inizi: anni '20-'40

La storia di Angelini inizia nel 1919 ad Ancona, in un piccolo laboratorio farmaceutico, da cui Francesco Angelini inizia la sua ascesa nel mondo dell'industria. Nel 1940 fonda A.C.R.A.F., acronimo di Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco, le cui attività principali sono tuttora la produzione e distribuzione di farmaci.
Nell'immediato dopoguerra, Francesco Angelini importa per primo la vitamina B12 in Italia, un ricostituente per la cura dell'anemia, malattia molto diffusa in quel periodo. Il farmaco viene prodotto e commercializzato con il marchio Dobetin ed ha una risposta molto positiva da parte del mercato. L'operazione rappresenta il primo grande successo Angelini.

Torna su

Gli anni '50: la svolta

Francesco Angelini consolida le attività e imprime una trasformazione più marcatamente industriale della sua impresa. D'accordo con il figlio Igino, decide, all'inizio dagli anni Cinquanta, di espandere le attività a Roma, dove oggi si trova la sede direzionale. Nello stesso periodo le attività aziendali si diversificano e Angelini entra nel settore dei beni di largo consumo: nel 1958 viene costituita Fater, società di Pescara attiva nella produzione di pannolini per bambini e di assorbenti femminili. Sempre nello stesso anno, viene lanciata sul mercato la Tachipirina, farmaco antinfluenzale a base di paracetamolo che oggi è il prodotto più prescritto dai pediatri e uno tra i primi tre farmaci più venduti in Italia in assoluto.

Torna su

Gli anni '60 e '70: "l'epoca d'oro"

Nel 1963, in pieno boom delle nascite, Fater lancia per prima in Italia i pannolini per bambini "usa e getta" a marchio Lines e, due anni più tardi, la prima linea di assorbenti igienici femminili (sempre a marchio Lines). Il nome Lines viene scelto perché ricorda il lino, cioè il materiale con cui erano realizzate le fasce igieniche utilizzate fino a quel momento. Nel 1964, alla morte di Francesco Angelini, è il figlio Igino a prendere in mano la conduzione dell'azienda. Negli anni '60 è avviata la produzione delle prime molecole originali della ricerca farmaceutica Angelini.
Tra gli anni Sessanta e Settanta, sono state scoperte e sviluppate molecole importanti e innovative quali l'oxolamina (anti-tosse), la benzidamina (antinfiammatorio), il trazodone (antidepressivo) e il dapiprazolo (anti-glaucoma). Nel campo delle tecnologie produttive, Angelini introduce nel 1975 per primo in Italia le macchine per la fabbricazione di pannolini ed è tra i primi ad utilizzare i computer nella progettazione e ad introdurre l'elettronica nelle linee di produzione.

Torna su

Gli anni '80: un'azienda moderna e internazionale

Nel 1985, Angelini intuisce le potenzialità dell'analgesico ibuprofene in Italia e lancia un farmaco analgesico di automedicazione specifico contro il mal di testa, il Moment, primo esempio di marketing applicato a prodotti farmaceutici. Del resto, Igino Angelini, già dagli anni Sessanta, è convinto dell'importanza della comunicazione per il successo dei suoi prodotti.
Negli anni '80, il Gruppo Angelini avvia il processo di internazionalizzazione con la creazione di stabilimenti produttivi e strutture commerciali in Spagna e Portogallo. Le attività nella penisola iberica hanno inizio nel 1979, con l'acquisizione del gruppo Lepori di Barcellona, costituito da tre aziende: Farma Lepori e L.Lepori, attive nella produzione e commercializzazione di farmaci, e Laboratorios Ausonia, specializzata nella produzione di talco e articoli per l'infanzia.

Torna su

Gli anni '90: diversificazione e alleanze strategiche

Nel 1993, alla morte di Igino Angelini, il figlio Francesco assume la guida del Gruppo e consolida ulteriormente la posizione nel settore igienico-sanitario rafforzando l'alleanza con Procter&Gamble realizzata nel 1992. In Italia, la multinazionale americana affianca il marchio internazionale Pampers (pannolini per bambini) a Lines per gli assorbenti femminili, mentre il marchio Lines dei pannolini viene concesso in licenza ad un altro gruppo industriale per motivi di antitrust. A metà degli anni '90, Francesco Angelini, nell'ottica della diversificazione delle attività imprenditoriali, potenzia il polo agroalimentare, creato alla fine degli anni Cinquanta. Dal 1993, infatti, entra nel mercato dei vini pregiati, dell'olio e dei salumi.

Torna su

Dal 2000 ad oggi: rafforzamento del core business e internazionalizzazione

Dal 2000, Angelini è tra i primi produttori e distributori di farmaci generici in Italia. Sempre nello stesso anno, Amuchina, azienda genovese produttrice dell'omonimo disinfettante ed igienizzante leader in Italia nel suo settore, entra a far parte del Gruppo Angelini. Tra il 2000 e il 2001, acquisisce Helsinn Produtos Farmacêuticos e Helfarma Produtos Farmacêuticos, due aziende farmaceutiche portoghesi, che confluiscono nella società Angelini Farmacêutica, consolidando la presenza Angelini nella penisola iberica. Nel 2002, Angelini acquista Farmamed, azienda leader in Italia nella commercializzazione di prodotti parafarmaceutici nella grande distribuzione e nel 2003 fa il suo ingresso nel mercato dei prodotti fitoterapici e integratori con Body Spring.
Negli anni successivi, attraverso accordi commerciali e di partnership, Angelini pone le basi per lo sviluppo anche in altri Paesi. Nel 2004, infatti, l'azienda ha acquisito una partecipazione rilevante in Elder Pharma, una delle principali aziende farmaceutiche nel mercato indiano; Nel 2007 è la volta di Csc Pharmaceuticals, gruppo farmaceutico attivo nell'Europa centro-orientale e partner strategico di Angelini fin dal 1998, mentre è del 2008 l'acquisizione del gruppo farmaceutico greco Angelini Pharma Hellas. Dal 2009 fanno parte del gruppo, Alcavis HDC LLC, società americana che commercializza antisettici e disinfettanti, e l'azienda farmaceutica pakistana Angelini Pharmaceuticals (PVT) LTD.
Tra il 2010 e il 2011, viene rafforzata anche la presenza nel settore vitivinicolo con le acquisizioni della Cantina Puiatti in Friuli e l’azienda Bertani, nota soprattutto per la produzione dell’Amarone nell’area di Verona.
Nel 2011 viene acquisito da P&G il marchio Infasil, leader italiano nel settore deodoranti e igiene intima. Sempre nel 2011, Angelini muove i primi passi in Turchia con l’acquisizione della società farmaceutica Angelini Ilac San. Ve Tic. A.S. Nel 2012 il portafoglio prodotti di Fater si arricchisce dei marchi ACE e NEOBLANC (mercato dei prodotti per la pulizia della casa), mentre nel settore Profumeria l'impegno del Gruppo si rafforza grazie all'acquisizione della società ITF, con sedi in Italia e Germania.
Il 2014 è foriero di una grande novità nel campo vitivinicolo, le cui attività vengono riorganizzate e confluiscono in Bertani Domains, protagonista nel 2015 dell'acquisizione di Fazi Battaglia, storica realtà enologica marchigiana produttrice del Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore.

Torna su