Menopausa

Con il termine menopausa generalmente si indica quel periodo della vita di ogni donna caratterizzato da importanti cambiamenti della funzione ormonale femminile che determinano la scomparsa del ciclo mestruale. Nella donna le ovaie iniziano la produzione di ovuli con l'arrivo della prima mestruazione, un'attività che si interrompe spontaneamente tra i 45 e i 55 anni, l'età media in cui si colloca la menopausa. Dal punto di vista strettamente medico, la menopausa è l'ultima mestruazione ed è solo una delle fasi del climaterio, cioè il periodo tra l'età riproduttiva e la senescenza. La menopausa, soprattutto nei paesi occidentali industrializzati è accompagnata spesso da disturbi e malesseri. I sintomi più frequenti sono: vampate di calore, sudorazione notturna e insonnia, che in genere compaiono prima della menopausa e tendono a scomparire dopo 2-3 anni,palpitazioni a riposo,disturbi dell' umore,secchezza vaginale. Questi disturbi sono dovuti alla carenza di estrogeni, una condizione che altera i sistemi di termoregolazione (vampate e sudorazioni) e induce modificazioni del ritmo del sonno (insonnia). Stress, alcool, tè e caffè possono aumentarne l'intensità. In menopausa, poi, aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e diminuisce la densità ossea, con maggior rischio di fratture e osteoporosi.

NON ci sono risultati